Ospedali & Salute Quarto Rapporto Annuale/2006

Il Rapporto “Ospedali & Salute”, al suo quarto anno di vita, continua a svolgere la sua funzione di presidio nei confronti di una realtà importante come è quella dei servizi ospedalieri. Essi meritano molta attenzione per il loro peso complessivo sulla spesa pubblica, sull’economia e sulle famiglie italiane: 12 milioni di cittadini varcano annualmente le soglie dei diversi isti­tuti (pubblici, privati accreditati e cliniche private); 634 mila operatori forni­scono la loro quotidiana professionalità al sistema; 51 miliardi di euro di spesa pubblica vengono investiti sugli ospedali e ad essi si aggiunge la com­ponente di spesa privata.
Il pregio di un Rapporto Annuale è quello di tracciare un percorso fatto di co­stante interpretazione e contemporaneamente di servizio, da mettere a disposi­zione degli operatori, dei decisori e della pubblica opinione. Esso consente attraverso le sue diverse Parti (i fenomeni chiave dell’anno, le relazioni tra le famiglie italiane e l’ospedalità, gli indicatori statistici) di poter misurare il polso dell’evoluzione della macchina ospedaliera come pure delle opinioni dei cittadini.
Nell’edizione di quest’anno sono analizzate le diverse “filiere” di fenomeni che fanno capo ri­spettivamente alle dinamiche di accesso ai servizi da parte della popolazione, alla costante tensione verso il miglioramento della qualità dell’offerta, ad una spesa ospedaliera pubblica totale in crescita, ma al cui interno le strut­ture private accreditate tendono a diminuire la relativa inci­denza percentuale.
Una continua attenzione è stata posta sul funzionamento di un sistema ospe­daliero misto pubblico/privato, verso cui i cittadini risultano sensibili, nelle opinioni quanto nei comportamenti dichiarati, anche se resta evidente l’esigenza di un’informazione maggiormente appropriata che aiuti la famiglia a compiere le scelte migliori possibili.
Una significativa consapevolezza è emersa poi per il rapporto che intercorre tra oneri a carico del cittadino e miglioramento delle prestazioni dell’assi­stenza sanitaria.
Infine sono stati calcolati per il terzo anno i tre Indici sull’andamento dell’ospedalità italiana: l’Indice sullo sviluppo di un sistema misto delle strut­ture di ricovero, l’Indice di soddisfazione percepita da parte dei cittadini sui servizi ospedalieri e l’Indice sulla libertà di scelta da parte dei cittadini stessi.