Investire nell’ospitalità/2003

È questo il secondo anno che si predispone un Rapporto ad hoc sul mercato delle attrezzature per alberghi, ristoranti, bar e altri pubblici esercizi.
Si tratta di un insieme di attività che "muovono" almeno 5 miliardi di euro l'anno, con aziende che producono arredamento e illuminazione, forniture per cucina, macchine alimentari, pentolame, stoviglieria, condizionamento e riscaldamento, biancheria, piastrelle in ceramica. Il tutto rivolto ad un parco clienti di circa 400.000 imprese del settore dell'ospitalità.
Il Rapporto si articola in due parti. La prima è dedicata all'analisi "oggettiva" del fatturato, degli addetti, dell'export, che viene anche espressa da un indicatore congiunturale sintetico (Exphotel Index/1). La seconda risulta basata su un'analisi "soggettiva" delle opinioni e degli atteggiamenti degli operatori, attraverso l'effettuazione di un panel selezionato di produttori e di clienti, allo scopo di tradurre in dati quantitativi la valutazione dell'andamento del fatturato, del clima di fiducia, della propensione agli investimenti, con riferimento all'anno che si chiude e a quello che si apre. Anche in questo caso si perviene ad un apposito indicatore congiunturale sintetico (Exphotel Index/2).
Il Rapporto fornisce dunque uno strumento di analisi che permette di tenere sotto controllo, anno per anno, il mercato delle attrezzature e la relativa evoluzione nel tempo, grazie anche alla fattiva collaborazione delle diverse associazioni di categoria coinvolte sia di parte Confindustria (Aica, Ance, Anie, Anima, Assoarredo, Associazione Tessile Italiana, Assopiastrelle, Federceramica, Federturismo) sia di parte Confcommercio (Federalberghi, Fipe). Senza contare che fornisce ai partecipanti alla manifestazione Expo Riva Hotel uno strumento interpretativo partecipato che si affianca ai consolidati servizi fieristico-espositivi.