Relazioni d’impresa e sviluppo competitivo

Le trasformazioni che investono gli ambiti politici, economici, sociali a livello internazionale si riflettono in tempi sempre più rapidi sui contesti europei e nazionali rendendo necessaria una strategia coordinata per lo sviluppo industriale e per il mantenimento e l'incremento dell'occupazione. In particolare a livello italiano incidono sul sistema economico alcuni macro fattori negativi che vanno dall'invecchiamento della forza lavoro ai livelli di scolarizzazione disomogenei, dalle ancora forti differenze di genere al diverso dinamismo delle differenti aree geografiche, dai divari territoriali dovuti agli aspetti infrastrutturali alle diverse capacità di innovazione aziendale. Su queste premesse il progetto EQUAL Coesione nord-sud per lo sviluppo industriale e delle risorse umane si è indirizzato ad analizzare e confrontare politiche e modalità di sviluppo industriale e dei servizi collegati lungo la direttrice nord-sud d'Italia creando un network tra quattro Regioni (Veneto, Lombardia, Puglia, Sicilia) finalizzato alla promozione e valorizzazione delle relazioni tra territorio, sistemi di imprese, aziende e servizi per fungere da supporto a nuove opportunità di sviluppo sia delle capacità delle persone, sia della competitività delle imprese.