La responsabilità di diventare un anziano attivo

Rapporto predisposto per conto di 50&Più Associazione e diretto a registrare i comportamenti, gli orientamenti, le necessità e le politiche legate al prolungamento della vita attiva delle persone. Tale argomento era stato analizzato anche in una precedente indagine del 2008, ma oggi ci si può (e ci si deve) riferire alle persone anche al di là dei 70 anni e non più al di là dei 60 anni come si ragionava in precedenza. In concreto sono state prese in considerazione tre fasce di età e cioè i 50-59enni, i 60-69enni e i 70enni e oltre. I risultati sono stati anche messi a confronto con analoghe indagini promosse a livello internazionale e con specifiche politiche, promosse da associazioni di anziani (e in particolare con quelle facenti capo ad AARP degli Stati Uniti), ispirate a sostenere una vita attiva prolungata del mondo maturo.