Ferrovie dello Stato

Curriculum

Nadio Delai si è formato presso la Facoltà di Sociologia di Trento, dove si è laureato nel 1972. Dopo precedenti esperienze lavorative (nell’ambito bancario e in quello dell’insegnamento) si è trasferito a Roma presso la Fondazione Censis, in cui ha svolto attività di ricerca sociale ed economica, nel periodo 1972-1984, assumendo la responsabilità del Settore Education e quindi del Settore Nuove Tecnologie dell’Informazione. È stato quindi nominato Direttore Generale della stessa Fondazione, presso la quale ha svolto tale ruolo dal 1984 al 1993.

Nel biennio 1993-1994 è stato Direttore della Rete 1 della Rai – Radiotelevisione Italiana, occupandosi di tutte le funzioni (palinsesto, gestione, personale, comunicazione esterna) che fanno capo a tale ruolo.

È quindi passato alle Ferrovie dello Stato, dove ha svolto la sua attività negli anni 1995-1999. È stato Direttore Centrale per le Politiche Economiche e Sociali, svolgendo attività di analisi, di studio, di progettazione nel campo dello sviluppo economico nazionale e locale, in collegamento con le strategie poste in atto dalle stesse Ferrovie dello Stato. Contemporaneamente (nel periodo 1997-1999) ha ricoperto il ruolo di Amministratore Delegato di ISFORT SpA – Istituto Superiore di Formazione e Ricerca per i Trasporti, società mista tra Ferrovie dello Stato e Fondazione Banca Nazionale delle Comunicazioni. In tale ruolo ha seguito l’attività strategica e gestionale dell’Istituto, impegnato nell’ambito della formazione manageriale, da un lato e della ricerca, dall’altro, con riferimento al settore trasportistico (terra, mare, aria) sia pubblico che privato.

Sempre nel periodo suddetto (e precisamente nel biennio 1998-1999) ha prestato la sua attività presso l’Istituto Trentino di Cultura (oggi Fondazione Bruno Kessler), in qualità di Presidente. Tale Istituto rappresenta un soggetto di ricerca tecnologica (informatica avanzata), istituzionale, religiosa e sociale, con una significativa proiezione nazionale e internazionale, in cui sono occupati all’incirca 400 ricercatori.

Nel 1999 fonda la società Ermeneia – Studi & Strategie di Sistema, di cui è Presidente e attraverso la quale ha sviluppato attività di consulenza, di studio e di ricerca, al servizio di singole imprese, di associazioni di rappresentanza degli interessi, di soggetti pubblici (Ministeri ed enti nazionali, regioni, enti locali, camere di commercio) e di altri soggetti privati (banche, assicurazioni, sistema cooperativo), nonché di grandi gruppi nazionali ed internazionali.

Contemporaneamente (negli anni 2000-2003) fonda, insieme ad altri soci, la società ILESIS Srl – Ricerca e Formazione per i Sistemi Sanitari, assumendo la carica di Amministratore Delegato. In tale ruolo promuove e realizza attività di ricerca, progettazione e comunicazione nel campo della salute per conto di soggetti pubblici e privati, con particolare riferimento ai temi della spesa sanitaria, della customing satisfaction degli utenti, della cultura diffusa del farmaco, dell’umanizzazione del trattamento rivolto ai pazienti.

Lungo tutta l’attività via via svolta nel tempo è stato anche consulente di molti soggetti pubblici e di organismi privati e associativi, di carattere nazionale e di carattere internazionale (come l’Unione Europea e l’Ocse).

È autore di numerosi articoli, saggi e libri, pubblicati nel corso della sua vita professionale.

Abbonamento a RSS - Ferrovie dello Stato